Vai ai contenuti

IL RAGGIO VERDE

DI ROBERTO CORCHIA

Archivio

Tag: raven

Raven, tutto quel che si tenta di togliere e che riaffiora, inevitabilmente ritorna e apre squarci…
Raven, corpo in dispersione, frantumazione dell’essere che il soggetto non regge…
Raven, l’altra parte di ciò che si pensa, di ciò che ordinariamente si crede…

Ancora Raven, ancora Lou Reed e questo rock giunto al limite della sua espressione. …Ancora Edgar Allan Poe e l’ossessione dell’uomo, la sua grande malattia inguaribile: esistere.

Non c’è più un corpo in questo Raven, un solo corpo, magari quello creato dai vari discorsi sul corpo, non c’è un solo corpo oppure è plurale come plurali queste voci, in Raven di Lou Reed, in questo Raven di Edgar Allan Poe.