Vai ai contenuti

IL RAGGIO VERDE

DI ROBERTO CORCHIA

Archivio

Tag: angoscia

Non si risolve la nostra condizione, non c’è che da rivolgersi alla poesia, perché dica la pena di quest’impossibile, non taccia la difficile esperienza dell’esserci né la solitudine di ogni sogno coltivato… Nient0′altro che la poesia, perché nel canto si stemperi l’angoscia di esistere e, dalle terre deserte e silenziose dell’incontro mancato, dal mare vuoto e desolato conosciuto da Tristano, si alzi la sinfonia di un quasi ironico elogio dell’essere qui.

Un pensiero sottilmente devastante che fa cadere le sicurezze, le mentalità acquisite, scardinando i fondamenti su cui poggia il soggetto per gettarlo in un’angoscia finalmente libera e creativa.

Un’angoscia dolce?

Nov 12
Senza categoria

E’ quando tocca Sartre che Rovatti prende il volo, descrivendo l’esperienza dell’angoscia leggera e dolce che il filosofo francese narra ne La nausea. Stasera nella Biblioteca “A.Corchia” di Otranto leggo ai presenti un’intervista a Pier Aldo Rovatti. … Dalla sala intanto, lungo il bastione sul mare, si spandono le note limpide e inquietanti di Stomu Yamashta.