… “è (…) impossibile tenersi al vuoto dell’ideologia neosecolarista, alla ultima ondata di laicismo conformista che ha trasformato in spiritualismo solidale generico, in differenza cristiana senza identità, o addirittura in teologia armata, la nostra cultura.
(…) il Dio che ci propone la chiesa giovanpaolina e benedettina è quello acconcio alla bisogna: l’eterno Dio della fede cristiana che entra nella storia proponendosi come ricchezza della ragione, come contraddizione della ragione, come limite al mito dolcemente o crudelmente totalitario della libertà moderna, come Logos” …

Giuliano Ferrara (Il Foglio, 24/11/06)